Descrizione

La salvia farinacea è una pianta erbacea perenne.

Le foglie sono compatte sottili e lisce, meno profumate rispetto alla salvia più comune e sono di colore verde chiaro.

Dal centro del cespo di foglie si elevano sottili pannocchie di fiorellini di colore blu inteso, essendo una perenne viene utilizzata appunto per creare tappeti di fiori, poichè ne produce una grande quantità da aprile, maggio, fino alla fine dell’estate.

Si consiglia di porle a dimora in luogo molto luminoso, colpito direttamente dai raggi del sole per almeno 4-5 ore al giorno; nelle zone più calde è consigliabile posizionare la pianta a mezzombra, così nelle ore più calde della giornata il sole non arriva diretto.

Può sopportare temperature rigide, resiste fino a qualche grado inferiore allo zero, ma spesso si tende a coltivare come annuale, perché in inverno la parte aerea dissecca del tutto.

Durante i mesi più caldi, si consiglia di annaffiarla frequentemente, aspettando sempre che il terreno sia ben asciutto tra un ‘innaffiatura e l’altra, perchè potrebbero crearsi ristagni.

Si coltiva in qualsiasi terreno, è preferibile quello calcareo e sabbioso oppure neutro, si sconsiglia quello alcalino e pesante perché non garantiscono un buon drenaggio.

Si concima ogni 30/40 giorni con del concime per piante e fiori.

it_ITItalian