ROSA PAESAGGISTICA

11.00

Svuota

Descrizione

 

Le rose sono le piante ornamentali più conosciute per le nostre abitazioni, per creare bordure, siepi o ciotole colorate per abbellire terrazze e ingressi.

Le rose si possono coltivare in diversi modi, iniziamo con la coltivazione in terra.

Innanzitutto scegliamo un  luogo ben soleggiato e riparato dal vento poiché con le raffiche di vento si rischia che si spezzino i fusti. Dopo aver scelto il luogo assicuriamoci che il terreno sia leggermente acido, non dovrà essere calcareo e nemmeno eccessivamente sabbioso o troppo compatto o argilloso, soprattutto dovrà essere ben drenato e che non causi ristagni di acqua.

Si consiglia di preparare il terreno almeno un mese prima della messa a dimora. Come si prepara il terreno?

È molto semplice, basterà lavorare il terreno interrando il letame ben maturo, ricordate che il letame fresco potrebbe provocare danneggiamenti alle radici delle rose.

La messa a dimora quindi avverrà o a ottobre oppure in primavera, tra marzo e aprile.

Le rose dovranno essere annaffiate in abbondanza ma senza creare ristagni di acqua, facendo attenzione a non bagnare le foglie e i fiori.

Nei mesi a seguire dopo la messa a dimora si dovrà sempre pulire il terreno per lasciarlo libero dalle erbe infestanti per non causare danni alle piante.

Passiamo alla coltivazione in vaso, è semplicissimo, dobbiamo procurarci un contenitore leggermente più grande rispetto alla zolla della pianta, e andrà rinvasata quando il vaso comincerà ad essere troppo stretto per le radici.

Sarà necessario utilizzare un terriccio acido e possibilmente con del letame maturo, e si consiglia di riutilizzare anche quello che troviamo con la rosa quando si acquista.

Quando si annaffia si deve avere cura di non bagnare fiori e foglie, il terreno dovrà essere umido ma senza rischiare ristagni.

La concimazione deve avvenire in primavera e estate l’anno dopo della messa a dimora.

Alle rose giovani non saranno necessarie potature, basterà la concimazione.

Parliamo delle rose paesaggistiche, una varietà conosciuta per creare siepi e bordure che si sviluppano in larghezza e non in altezza.

Le rose paesaggistiche sono delle piante rustiche e resistenti, infatti crescono bene e con facilità, riempiendo lo spazio in maniera precoce.

Le rose di questo genere non hanno bisogno di una cura particolare e nemmeno interventi speciali se non quelli di potatura nel periodo in cui viene richiesto.

Le foglie sono di un color verde scuro, lucide e lisce ma ai margini sono dentate. I fiori invece sono piccoli ma abbondanti.

 

Informazioni aggiuntive

Peso N/A
VARIETA'

CUBANA®, ICEBERG®, KNOCK OUT ROSSA®, LA SEVILLANA®, WHITE MEIDILAND®, TEQUILA®, SANGRIA ®, GOLDEN BONICA®, BONICA 82 ®, PINK KNOCK OUT®

it_ITItalian